Che poi, quando in pianura si sta bene, li al Ghisallo fa freddo. E invece quando in pianura fa freddo , fa freddo anche li al Ghisallo. Però sabato no: si stava davvero bene a star li al sole, al Ghisallo, appoggiati al muro della chiesetta, la chiesetta della Madonna del Ghisallo. Il sole scaldava, era bello davvero e c’era anche la neve. E stavo li seduto con la bicicletta appoggiata al muro che poi è arrivata una signora piccolina che ha detto al marito e al cagnolino: “Sediamoci un po qui al sole, a scaldarci.”  Quando mi ha visto mi ha detto “Mi scusi, signor ciclista? sa mica che ore sono?” E io lo sapevo e gliel’ho detto che ore erano “Le undici e quaranta”. Poi è arrivato un altro signore con due donne (ma non penso che erano tutte sue mogli) e quando mi ha visto mi ha detto “Ma robe da matti, loro lo sapevano mica che questa è la chiesetta dei ciclisti”. E allora è arrivato un altro ciclista e gli ho detto “Meno male che oggi il sole scalda”.  Lui mi ha risposto che “Si, era ora”, ma mi sembrava mica convinto. E poi ha guardato verso il museo dei ciclisti e mi ha detto “Oggi è chiuso”. Gli ho risposto “Si vede che mica possono permettersi di tenere li qualcuno a tenerlo aperto.”  Lui mi ha guardato, ma era mica convinto e mi ha risposto “NO, io faccio il volontario li e ci hanno mica i soldi per metter li il personale a tenere aperto adesso”.  E io mica avevo detto la stessa cosa?

Annunci