Scattò il verde e alzandomi sui pedali cercai di ripartire veloce: una, due  pedalate, ma alla terza la ruota posteriore si bloccò con uno schianto. Per lo slancio la bicicletta scodò facendomi girare su un fianco. Mi fermai slittando. Guardai in basso, verso i pedali e la ruota posteriore: il deragliatore pendeva dalla catena, completamente staccato dal forcellino. Con calma scesi di sella e andai nel parcheggio lì di fianco, capovolsi la bicicletta e guardai bene cosa fosse successo. il supporto del deragliatore era completamente spezzato e il tendicatena piegato: al suo interno, avvolto tra il perno di una puleggia e una maglia della catena, giaceva un duttile, sottile e sporco filo di ferro.

Annunci